NARRA-MI – Re-thinking Minorities. National and Local Narratives from Divides to Reconstructions

Attraverso l’analisi delle rappresentazioni, delle narrazioni identitarie, territoriali e simboliche, e delle pratiche sociali che nascono e s’innestano nel discorso pubblico in presenza di minoranze (anche come esito finale di articolati processi migratori e di mobilità), il progetto NARRA-MI (Re-thinking Minorities. National and Local Narratives from Divides to Reconstructions), finanziato nel 2019 dalla Fondazione di Sardegna e coordinato dal prof. Raffaele Cattedra, si concentra su realtà geografico-territoriali come la Sardegna e la regione mediterranea, l’Europa centro-orientale e l’Africa subsahariana, caratterizzate da una complessità etnico-identitaria in costante evoluzione e ridefinizione.

Con il contributo interdisciplinare di geografi, storici e archivisti, il progetto intende indagare il risultato dei complessi fenomeni di mobilità della popolazione che hanno generato e continuano a generare identità eterogenee e plurali, secondo problematiche che s’iscrivono nei più recenti approcci della Public History e della Public Geography.

La dimensione digitale è parte integrante del progetto, che prevede la creazione di piattaforme multimediali per la catalogazione e la diffusione dei dati e dei risultati (banche dati, archivi digitali, materiale fotografico, audiovisivi, cartografia), attraverso il sito Digital Humanities.

Fanno parte del progetto Raffaele Cattedra, Andrea Corsale, Monica Iorio e Marcello Tanca (Geografia), Cecilia Novelli, Valeria Deplano e Luca Lecis (Storia Contemporanea), Cecilia Tasca, Mariangela Rapetti e Eleonora Todde (Archivistica), Giampaolo Salice (Storia Moderna) e Isabella Soi (Storia e Istituzioni dell’Africa).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *